Smooth Gallery

Zinco PDF Stampa E-mail

Lo Zinco è un elemento essenziale e un cofattore fondamentale per oltre 100 enzimi nel corpo umano: è indispensabile per la corretta sintesi del DNA, per il controllo dello stress ossidativo e per mantenere pelle, capelli, unghie e ossa sani, regola anche le funzioni del sistema immunitario e del sistema endocrino e in particolare è importante per la fertilità maschile. Per finire, lo Zinco è utile nel metabolismo di carboidrati, proteine e grassi, per il mantenimento delle funzioni cognitive e nella regolazione dell'equilibrio acido-base.

L'utilizzo dello Zinco nella prevenzione e nel trattamento in acuto del raffreddore sta suscitando molto interesse nella letteratura scientifica internazionale.

Nel 2011 e nel 2013 la Cochrane Collaboration pubblica due interessanti meta-analisi riprese e dibattute nel 2014 e nel 2015 sul Journal of American Medical Association in cui si evidenziava con precisone che la somministrazione di Zinco entro 24 ore dall'insorgenza dei sintomi riduce la durata e la gravità del raffreddore comune nelle persone sane.

A questo si aggiunge poi che l'integrazione continuativa di Zinco per almeno cinque mesi riduce l'incidenza del raffreddore, l'assenteismo scolastico e la prescrizione di antibiotici nei bambini.

Il dato inedito che emerge da questi lavori è che la prevenzione deve iniziare con largo anticipo, anche prima dell'estate, in modo da mettere l'organismo nelle condizioni migliori per funzionare in autunno e poi in inverno.

La dose giornaliera raccomandata è di 10 mg. Gli uomini hanno un fabbisogno leggermente più alto rispetto alle donne che però necessitano di più Zinco durante la gravidanza e ancora di più durante l'allattamento.

Gli alimenti più ricchi di Zinco sono fegato, carne rossa, ostriche, lievito di birra, formaggi, cioccolato fondente, semi di zucca e tuorlo d'uovo.

Com'è facile immaginare spesso le diete strettamente vegetariane o vegane non garantiscono un corretto apporto di Zinco e può essere utile garantirne una supplementazione.

Entrando nel dettaglio ecco la dose giornaliera media raccomandata suddivisa per età e sesso:

Dose giornaliera raccomandata

L'utilizzo di integratori di Zinco può essere molto utile se la propria alimentazione è povera di alimenti che lo contengano o in caso di aumentato fabbisogno come nella prevenzione delle malattie invernali o in acuto durante un forte raffreddore, per migliorare la salute e la bellezza di pelle e capelli e per aumentare la fertilità maschile.

È importante ricordarsi che l'integrazione di un singolo minerale nel medio-lungo periodo può portare a carenze relative dei minerali correlati.

Driatec utilizza in tutti i suoi integratori lo Zinco pidolato, adatto anche a vegetariani e vegani, che ne permette un'elevatissima biodisponibilità, abbinandolo a Manganese e Rame in modo da sfruttare le sinergie d'azione ed evitare eventuali squilibri.

L'utilizzo ad esempio di un prodotto come Oximix 1+ Immuno permette un'integrazione di Zinco efficace e ben bilanciata.

Bibliografia

  • Singh M, Das RR (2011) Zinc for the common cold. Cochrane Database Syst Rev CD001364. doi: 10.1002/14651858.CD001364.pub3.
  • Singh M, Das RR (2013) Zinc for the common cold. Cochrane Database Syst Rev CD001364. doi: 10.1002/14651858.CD001364.pub4.
  • Das RR, Singh M (2014) Oral zinc for the common cold. JAMA 311:1440–1441. doi: 10.1001/jama.2014.1404.
  • Hemilä H (2015) Common Cold Treatment Using Zinc. JAMA 314:730–730. doi: 10.1001/jama.2015.8174.